PosturaPro

LA SOLUZIONE DEFINITIVA PER DIRE ADDIO AI TUOI DOLORI
SENZA DIPENDERE DA TERAPISTI E ANTIDOLORIFICI
Dott.Raffaele Nannini

Ecco 3 consigli per acquistare le scarpe da RUNNING IDEALI, senza perdere tempo e denaro, anche se non sei un esperto del settore

scarpe running ideali

 

scarpe running ideali

 

 

 

 

 

 

 

 

Quali sono le scarpe da running migliori? Il prezzo è importante o posso prendere delle scarpe da running qualsiasi? Meglio quelle con la suola morbida o con la suola rigida? Vanno bene anche delle scarpe sportive qualsiasi? Le scarpe con la suola basculante sono ottime scarpe?

Vediamo di rispondere a tutte queste domande.

Prima di tutto i motivi per cui decidiamo di comprare le scarpe da running sono 2:

1- vuoi iniziare a correre

2- hai dolore a una o più articolazioni dell’arto inferiore come, piedi, ginocchia e anche

Nel primo caso non hai dolore agli arti inferiori, però con l’arrivo della primavera e della bella stagione decidi che è arrivato il momento giusto per rimetterti in forma e fare un po’ di sport e magari perdere qualche chilo di troppo accumulato nell’inverno. Però non vuoi che la corsa diventi motivo di dolori o infortuni.

Nel secondo caso hai la necessità di comprare le scarpe da running, in quanto il dolore compare dopo circa 30 minuti (a volte meno) che cammini o corri e sei costretto a fermarti. Questo non ti permette di svolgere le tue attività quotidiane, come andare a lavoro, fare una passeggiata, stare in piedi per molto tempo. Quindi vuoi una scarpa che ti permetta di alleviare i tuoi dolori.

Anche se le motivazioni sono diverse, nel primo caso vuoi prevenire l’insorgere del dolore e nel secondo vuoi eliminare il dolore, la modalità con cui scegliere le scarpe da running è identica.

QUANDO DEVO ACQUISTARE LA SCARPA DA RUNNING?

Da quanto detto fino adesso può sembrare che la scarpa da running vada comprata se vuoi andare a correre o se hai dolore. In realtà queste sono le MOTIVAZIONI che ti spingono ad acquistare la scarpa da running, che è ben diverso da ciò di cui il tuo corpo e in questo caso il tuo piede ha BISOGNO.

Infatti se non abbiamo problemi pensiamo che qualsiasi tipo di scarpa possa andare bene per correre o camminare, basta che siano sportive oppure vada bene anche una qualsiasi scarpa da running basta che ci sia scritto RUNNING.

Ti dico questo perché fino a qualche anno fa anch’io non avevo la più pallida idea di quanto fosse importante la scarpa da running. Voglio raccontarti un errore che ho commesso a 20 anni e che ho pagato a caro prezzo… proprio dovuto alla scelta di scarpe sbagliate.

Quando ero più giovane circa a 20 anni avevo smesso di giocare a calcio e per non smettere del tutto di fare sport andavo a correre 2 volte a settimana…

Avevo giocato per oltre 12 anni a calcio non avevo mai avuto un infortunio, mai un dolore, quindi mi sentivo invulnerabile, avrei potuto fare qualsiasi cosa.

Come dicevo io ho giocato a calcio per oltre 10 anni e di scarpe da running non ne sapevo niente, nessuno mi aveva consigliato quale scarpa era più adatta per correre, in più mi sentivo invulnerabile, quindi ero convinto che qualsiasi scarpa sportiva  andasse bene per correre.

Se la memoria non m’inganna, andavo a correre con un paio di Etnies di colore rosso e con le stringhe bianche.

Se non conosci, le Etnies erano scarpe che venivano usate per andare sullo skate ed erano un pò bombate e con  la suola piatta, in più la moda voleva che le scarpe fossero slacciate e io volevo essere alla moda…Però per correre l’unica cosa di buono che facevo era allacciarle, per il resto erano le peggiori scarpe con cui andare a correre.

Dopo 2 o 3 mesi che correvo con le mie bellissime Etnies rosse, mi sono fatto una brutta distorsione alla caviglia destra, infatti si è gonfiata talmente tanto che la mia caviglia sembrava un pallone da calcio tanto era gonfia… per cui sono dovuto stare fermo per circa 2 mesi…

Come vedi la scarpa è fondamentale anche per prevenire infortuni come appunto le distorsioni alla caviglia, in quanto la scarpa da running stabilizza il piede durante il cammino o la corsa.

Purtroppo le pubblicità che vediamo sulle scarpe ci portano completamente fuori strada, in quanto per vendere un prodotto ti fanno vedere come pregio il difetto delle scarpe, ma grazie a questo articolo imparerai a non farti TRUFFARE dalle pubblicità.

Questi sono i falsi miti creati dalle pubblicità ingannevoli:

  • La scarpa con la suola morbida è la migliore perché si adatta perfettamente al tuo piede e quando cammini il tuo piede è libero di muoversi.
  • La scarpa con la suola basculante, migliora il tuo equilibrio, tonificando gli addominali, la schiena, i glutei e le cosce. Quindi ti basterà camminare con queste scarpe e avrai la tartaruga e il sedere di una ventenne senza dover andare in palestra.

Tu ci hai creduto?

Vediamo ora i 3 consigli fondamentali per scegliere la scarpa da running giusta ed evitare così di essere TRUFFATO dalle pubblicità.

ECCO I 3 CONSIGLI PER SCEGLIERE LE SCARPE DA RUNNING IDEALI

Grazie a questi 3 semplici consigli imparerai a riconoscere la ‘VERA’ scarpa da running:

CONSIGLIO 1: IL PREZZO

In questo caso è fondamentale prendere in considerazione SOLO scarpe da running PREMIUM. Come dicevo prima la scarpa da running ha bisogno di alcune componenti tecniche che hanno SOLO le scarpe da running premium. Prendi in considerazione SOLO le scarpe con un prezzo minimo di circa 140€.

ATTENZIONE, leggi molto attentamente tutti e tre i consigli che ho scritto, PERCHÉ il prezzo da solo non è sufficiente a garantirti che si tratta di una ‘VERA’ scarpa da running.

 

CONSIGLIO 2: LE COMPONENTI TECNICHE

Queste 3 componenti NON devono assolutamente mancare nella scarpa da running:

COMPONENTE  1

APPOGGIO NEUTRO: la scarpa deve avere l’appoggio neutro, ciò significa che la scarpa deve essere neutra in modo da adattarsi meglio al tuo piede e non lo condizioni durante la corsa o il cammino.

Potrai trovare delle scarpe da running premium per piedi con appoggio supinato o pronato, cosa significa questo?

I tuoi piedi visti da dietro, a seconda di come appoggiano al terreno quando stai in piedi, possono assumere 3 tipi di posizione:

1- Neutra: il tuo calcagno è appoggiato al centro

2- Pronata: il tuo calcagno appoggia con la parte INTERNA del piede

3- Supinata: il tuo calcagno appogia con la parte ESTERNA del piede

È importante prendere le scarpe con appoggio neutro perché si adattano meglio al tuo piede. Se prendi le scarpe con appoggio pronato o supinato possono causarti dolore ai piedi, perché creano un vincolo ai piedi.

Praticamente le scarpe non si adattano ai piedi, ma i piedi sono costretti ad adattarsi alle scarpe. È come guidare una macchina senza poterti regolare la posizione di guida, rischi di trovarti o troppo vicino al volante o troppo distante.

COMPONENTE 2

IL CONTRAFFORTE: è la parte posteriore della scarpa dove appoggia il tallone del piede. Importante, deve essere RIGIDO.

COMPONENTE 3

L’ INTERSUOLA: questa è una lamina  RIGIDA che viene messa nel mezzo alla suola della scarpa. Questa fa si che il nostro piede sia stabile durante il cammino o la corsa. Quindi la suola della ‘VERA’ scarpa da running al centro è rigida e davanti è flessibile.

CONSIGLIO 3: TEST PER VERIFICARE LA REALE PRESENZA SIA DELL’INTERSUOLA CHE DEL CONTRAFFORTE

Ecco due trucchi per vedere se hai comprato o stai comprando la scarpa da running ideale:

1- TEST per la presenza del CONTRAFFORTE, afferra la parte posteriore della scarpa con la mano a pinza tra pollice e indice. Premi i le dita come per strizzare un limone, se il contrafforte è presente sentirai un pò di resistenza. Per avere un ulteriore conferma, prendi la parte posteriore della scarpa con l’indice e il pollice e premi, dovrai sentire che c’è una placca rigida.

2- TEST per la presenza dell’INTERSUOLA, basta prendere la scarpa e piegarla in due.

La presenza dell’intersuola impedisce alla scarpa di piegarsi al centro, se al contrario la scarpa si piega al centro, allora in quella scarpa non c’è l’intersuola e quindi è una ‘FALSA’ scarpa da running.

Quindi come hai appena letto la ‘VERA’ scarpa da running deve avere la suola rigida al centro, flessibile anteriormente e il contrafforte posteriormente.

Le scarpe con la suola morbida o basculante non sono assolutamente adatte se vuoi fare delle lunghe passeggiate o vuoi andare a correre, ma saranno proprio le responsabili dei tuoi dolori ai piedi, ginocchia, schiena o muscoli.

LE SCARPE DA RUNNING SONO TUTTE UGUALI?

Assolutamente no, ci sono due tipi di scarpe da running:

  • ‘VERE’ scarpe da running
  • ‘FALSE’ scarpe da running

PERCHÈ ho scritto scarpe da running ‘VERE’ e ‘FALSE’, chiaramente non troverai MAI in vendita le scarpe da running con scritto ‘VERE’ e ‘FALSE’.

Devi sapere che le scarpe da running ‘FALSE’, esternamente sono identiche alle ‘VERE’ scarpe da running, ma gli mancano alcune componenti tecniche che sono indispensabili per essere scarpe da running e quindi non sono ‘VERE’ scarpe da running, ma sono solo delle banalissime scarpe sportive.

Immagina di vedere due automobili identiche stessa marca, stesso modello e stesso colore, solo che una ha il motore e l’altra no.

Quella con il motore è una ‘VERA’ automobile con la quale potrai viaggiare, mentre l’altra è una ‘FALSA’ automobile con la quale non potrai viaggiare.

Ecco questa è la differenza tra le ‘VERE’ scarpe da running e le false ‘SCARPE’ da running.

Allora perché vendono le ‘FALSE’ scarpe da running se non sono buone per correre?

I motivi sono due:

1- Per renderle accessibili a tutti, anche alle persone che non potrebbero permettersi di comprare la scarpa premium

2- Le multinazionali guadagnano vendendo le ‘FALSE’ scarpe da running perché ne vendono di più e il loro margine di guadagno è più alto, in quanto non mettono l’intersuola e usano materiali scadenti.

Conosci il detto chi più spende meno spende?

Generalmente è vero, un prodotto più è buono più è costoso.

Per le scarpe da running questo principio non è sempre vero, in merito a questo, ti racconto un aneddoto che mi è capitato.

Un pò di tempo fa sono andato in un negozio di sport qua a Cecina, perché stavo cercando delle scarpe da running per una mia paziente che aveva dolore all’alluce valgo, quindi chiedo al commesso di farmi vedere qualche modello, fascia di prezzo 140 € volevo andare sul sicuro, a un certo punto mi mostra un modello di NIKE dicendomi che sono le migliori scarpe da running che la NIKE aveva fatto ed erano proprio l’ultimo modello arrivato, io conoscendo i parametri tecnici, faccio i test e mi accorgo che le scarpe non hanno l’intersuola e quindi sono delle ‘FALSE’ scarpe da running anche costavano 150 €.

Quindi, se non vuoi essere truffato, tieni sempre a mente le 3 componenti tecniche:

  • APPOGGIO NEUTRO
  • CONTRAFFORTE
  • INTERSUOLA: suola rigida al centro e flessibile anteriormente

QUALI SONO I VANTAGGI DELLA ‘VERA’ SCARPA DA RUNNING?

La ‘vera’ scarpa da running ci da 3 vantaggi principali:

  • sostiene e rende stabile il piede.
  • Assorbe le forze d’impatto che i piedi ricevono dal terreno ogni volta che facciamo un passo sia per camminare che per correre.
  • previene i dolori agli arti inferiori, quando corri o cammini, oppure allevia i dolori o addirittura li elimina  del tutto.

Devi sapere che molti casi di dolori ai piedi, ginocchia o anche, si possono RISOLVERE mettendo le VERE SCARPE DA RUNNING quotidianamente, senza dover fare nessuna terapia, anche se hai  dolore da molti anni.

ORA NON TI RIMANE CHE ACQUISTARE LE SCARPE DA RUNNING GIUSTE E…INIZIARE A CAMMINARE O A CORRERE!

 

A presto, dott. Raffaele Nannini

 

PS: quando cammini o corri ricorda di allacciare SEMPRE le stringhe, altrimenti è come non avere le scarpe! Può sembrare una banalità ma spesso vedo persone che per moda o mancanza di voglia non allaccia le scarpe!

12 commenti su “Ecco 3 consigli per acquistare le scarpe da RUNNING IDEALI, senza perdere tempo e denaro, anche se non sei un esperto del settore”

  1. Mio figlio di 13anni e 10 mesi ha piede piatto non dolorenti . Ci hanno consigliato intervento per prevenire problemi nel futuro.Per paura abbiamo fatto un piede solo il 5/09/18, pero fino ora ha ancora male al piede e non riesce a caminare bene.Al momento ho dubbio di fare l’altro piede.Cosa mi consiglierebbe???Grazie.

    • Ciao, visto il risultato della prima operazione ho i miei dubbi che operando l’altro piede la situazione migliori.

      Anzi il rischio è di peggiorarla.

      Non me la sento di darle un consiglio senza conoscere prima la situazione, perché sarebbe un consiglio superficiale e approssimativo.

      Se vuole può contattarmi cliccando sulla pagina ‘CONTATTAMI’ che trova in alto al sito.

      Riempa il modulo e io la contatterò entro 24 ore.

      Così potremo analizzare la situazione di suo figlio e vedere la soluzione migliore per lui.

      Un saluto dott. Raffaele Nannini

    • Non faccio molto caso alla marca in realtà.

      Ogni scarpa va testata.

      Alcune mizuno sono buone scarpe, l’unica cosa che ho notato è che perdono i parametri prima delle asics. Quindi durano meno.

      Un saluto dott Raffaele Nannini

  2. Interessante io sono anni che soffro di dolori al piede sx perché è provato ho fatto planetari ma non riesco a usarli l ultimo era a elica ho problemi al piede al ginocchio al periforme e forse sciatica e uso una scarpa da pronatore buona ma che dopo tre giorni che l ho comprata mi fa male cosa mi consigli
    Ho anche un paio di salomon speed cross 4 forse sono meglio queste .
    Se è possibile mi piacerebbe contattarti via email

  3. Ciao, grazie per l’articolo interessante.
    Siccome sono un imbranato, potresti consigliarmi direttamente qualche modello di cui hai testato già la validità?

    Grazie in anticipo.

  4. Buongiorno,
    mio figlio di 10 anni usa i plantari da circa 3 anni, l’hanno scorso la dott.ssa era contenta del progresso. Lui è in sovrappeso 55 kg e 155 cm altezza, di piede nr 40. Visita appena fatta con un altro medico che categoricamente vuole fare l’intervento a entrambi i piedi e inserire delle viti.
    Mio figlio in effetti, lamentava sempre mal di piedi e affaticamento, in fatti non resiste molto per correre.
    Il medico dice che l’intervento va fatto entro i 14 anni. Io, se possibile eviterei interventi vari se non estremamente necessari, cosa mi consiglia? In merito alle scarpe da running su che marchio posso andare sul sicuro?
    grazie

    • Buongiorno Alice, io non sono molto d’accordo sull’operazione in quanto non possiamo fermarci alla forma del piede ma bisogna vedere come funziona. Anche perché l’operazione non è detto che togliere il dolore ai piedi.

      Per le scarpe le consiglio ASICS cumulus 20 o nimbus 20.

      Un saluto dott. Raffaele Nannini

Lascia un commento

SEGUIMI SUI SOCIAL NETWORK:

TESTIMONIANZE:

SCOPRI LE 5 STRATEGIE PER ANNIENTARE IL DOLORE ALLA SCHIENA

Scarica gratis la mia guida