PosturaPro

LA SOLUZIONE DEFINITIVA PER DIRE ADDIO AI TUOI DOLORI
SENZA DIPENDERE DA TERAPISTI E ANTIDOLORIFICI
Dott.Raffaele Nannini

Una semplice cicatrice sulla pelle può davvero spezzare in 2 la tua schiena? Oppure è solo una bufala?

 

Se c’è una cosa che non mi stancherò mai di ricordare alle persone è che il “punto dove ti fa male” e “l’origine di quel dolore” NON sono sempre la stessa cosa. Potrebbero addirittura trovarsi in aree diverse.

Un dolore alla schiena, ad esempio, può NON dipendere da un problema alla schiena.

Può essere frutto di abitudini posturali scorrette portate avanti negli anni. Ma potrebbe anche dipendere da urti o lesioni a gambe e caviglie che, nel corso del tempo, hanno modificato la postura corretta del tuo corpo.

Per quanto possa sembrare assurdo, il mal di schiena potrebbe dipendere anche da…

… una cicatrice.

Hai una cicatrice sulla pelle? Ecco che
effetti potrebbe avere a lungo termine sulla tua vita

 

Le cicatrici sono una condizione della pelle estremamente diffusa. Quando ti ferisci, il tuo corpo crea del tessuto nuovo per curare la lesione.

Che sia per un infortunio, o un’operazione, quando questa ferita è particolarmente profonda, non riesce a rimarginarsi del tutto. Da qui nasce quell’accumulo di pelle leggermente più dura del normale, chiamata appunto “cicatrice”.

Per farti capire l’impatto che una semplice cicatrice sul tuo addome può avere sulla schiena, voglio proporti un esperimento:

Afferra all’altezza dello stomaco la maglietta che stai indossando e tirala sempre più avanti senza lasciare la presa. Senti come la maglietta tira su tutta la schiena?

Ecco. Una cicatrice, ha lo stesso effetto: crea “tensione”nel tuo corpo.

Ce lo evidenzia uno studio condotto presso la Giessen University dal Dr. Helmut Brüggmann: una cicatrice all’altezza del ventre può causarti forti dolori alla schiena.

Come è possibile?

Quando la tua pelle si lacera e poi crea una cicatrice, possono nascere delle leggere tensioni nel tuo corpo.

Un po’ come con l’esempio della maglietta, ma con un’unica e fondamentale differenza. La maglia quando la lasci torna al suo posto. Una cicatrice no: rimane lì a tirare.

Se hai iniziato ad accusare dolori alla schiena e hai una cicatrice del genere, c’è una cosa che devi tenere presente per la tua salute.

Come una goccia che col tempo può consumare perfino una roccia, una cicatrice che esercita tensione sul tuo corpo per svariati anni può portare la tua schiena a non farcela più.

Quando inizia a far male ti sta mandando un segnale d’allarme. Un S.O.S. per avvisarti che qualcosa sta per rompersi.

Un S.O.S. che se sottovalutato, col passare degli anni potrebbe condannare la tua schiena ad un’ernia al disco.

E quando la tua schiena si spezza, entri in un incubo in cui devi essere accudito da qualcuno anche per cose banali come alzarti dal letto o andare in bagno.

Inoltre, molti terapisti non si rendono neppure conto che la causa del tuo mal di schiena può essere una cicatrice.

Purtroppo, svariati “esperti” in questo settore sono abituati a lavorare sul punto dolente senza prima analizzarne l’origine.

Il motivo è che gran parte di loro ha studiato tanti anni fa, quando ancora la scienza non era così “avanti” e non esistevano ancora sufficienti ricerche che dimostravano la connessione tra cicatrici e mal di schiena.

Magari da qualche mese hai iniziato a sentire un leggero fastidio nella parte bassa della schiena.

Con tempo il dolore ha iniziato a farsi sempre più forte, finché hai deciso di andare a fare un controllo.

Scegli un terapista, vai a fare una visita e una volta nel suo studio inizia a tirarti a destra e a manca la schiena. Te la scrocchia. Magari fa un leggero massaggio. Il tutto per arrivare alla fine e consigliarti di tornare da lui la settimana prossima.

La settimana dopo torni, e la storia si ripete: qualche torsione, qualche crick-crock fra le tue vertebre, e poi un bel «Grazie e arrivederci».

Passati alcuni mesi, ti rendi conto che qualcosa non va.

Non è possibile che dopo decine e decine di sedute – e migliaia di euro spesi – il dolore non sembra avere la minima intenzione di andarsene.

Decidi di cambiare terapista. Ecco che se hai la fortuna di trovarne uno davvero competente, si rende conto del taglio dell’appendicite che ti sei tolto 10 anni fa.

Ma se una cicatrice non si può far andare via, in che modo è possibile eliminare il dolore alla schiena?

Eliminare in poche sedute – e per sempre – il dolore causato da una cicatrice: sogno o realtà?

 

Trascorri anni in prenda a terribili fitte alla schiena, poi un giorno ti svegli e… puff! Il dolore non c’è più.

Sarebbe straordinario, vero?

A questo punto ti devo dare due notizie. Una buona e una cattiva.

Quella buona ci viene da una ricerca condotta presso l’Ospedale Universitario di Praga, dove la Dott.ssa Petra Valouchová, direttrice del reparto di fisioterapia, ha monitorato gli effetti di varie tecniche di fisioterapia e osteopatia su un gruppo di 13 pazienti con ernia al disco causata da una cicatrice.

Il risultato emerso è stato incredibile: una volta scovati e sciolti i tessuti “tesi” (quelli che venivano “tirati” dalla cicatrice) il dolore spariva in massimo 6 sedute.

La brutta notizia?

La brutta notizia è che “scovare i tessuti tesi” NON è sempre facile.

E se calcoliamo che in Italia sono pochissimi i terapisti che pongono attenzione sul rapporto tra cicatrici e dolori posturali, le possibilità che tu possa guarire diminuiscono drasticamente.

Ecco come mai ogni volta che entro in contatto con un nuovo paziente, come prima cosa organizzo una consulenza gratuita dove insieme scopriamo cosa sta causando il suo dolore.

Senza questa consulenza, per me sarebbe impossibile scoprire l’origine del tuo mal di schiena – come del resto è impossibile farlo a tutti i terapisti che non seguono un indagine approfondita sulla causa di un dolore fisico.

Soltanto dopo aver compreso la sua origine potrò consigliargli come risolvere definitivamente il tuo mal di schiena.

Se vuoi scoprire cosa sta causando quel maledetto dolore che provi – e risolverlo prima che renda la tua vita un inferno – clicca qui e prenota una consulenza gratuita.

E se la causa del tuo dolore è una cicatrice, la prima cosa che farò sarà proprio capire quali sono i “tessuti tesi” – soltanto così potrò permetterti di eliminare definitivamente il dolore in poche sedute.

Se vuoi evitare che il dolore alla schiena diventi via via sempre più forte, fino a impedirti l’autonomia anche nelle cose più semplici come fare una passeggiata o prepararti la colazione, devi assolutamente trovare la sua origine – prenota una consulenza gratuita e liberati per sempre dal mal di schiena cliccando qui.

SEGUIMI SUI SOCIAL NETWORK:

TESTIMONIANZE:

SCOPRI LE 5 STRATEGIE PER ANNIENTARE IL DOLORE ALLA SCHIENA

Scarica gratis la mia guida