PosturaPro

LA SOLUZIONE DEFINITIVA PER DIRE ADDIO AI TUOI DOLORI
SENZA DIPENDERE DA TERAPISTI E ANTIDOLORIFICI
Dott.Raffaele Nannini

Se oggi provi solo un leggero mal di testa occasionale, domani potresti essere colpito da un’emicrania cronica. Ecco perché e come evitarlo

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sai bene quanto sia odioso il mal di testa.

Posso solo immaginare il fastidio di svegliarsi al mattino col torcicollo e sentire il dolore che sale come un’ascensore che non puoi fermare fino alla testa.

Il mal di testa è un dolore davvero terribile, capace di rendere peggiore qualsiasi cosa tu faccia. Se lavori fai più fatica a concentrarti e il tempo sembra non passare mai… se cerchi di rilassarti, il dolore te lo vieta impedendoti di goderti quel piccolo momento di pace.

Ma da cosa nasce la cefalea?

Molto spesso si pensa che la causa del mal di testa possa essere:

  • Lo stress;
  • Un colpo di freddo;
  • Un’alimentazione scorretta;
  • Il sonno (troppo o troppo poco);
  • Uno sforzo eccessivo del occhi;
  • … e molti, molti altri.

Sicuramente sono tutte cose vere. Ma spesso e volentieri NON sono la causa principale della maggior parte dei mal di testa.

Se soffri spesso di cefalea e ti becchi un colpo di freddo, probabilmente ti ritroverai a patire le pene dell’inferno dal dolore. Ma il colpo di freddo, in questo caso, è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso, non la causa principale del mal di testa.

Risulta fondamentale quindi scoprire da dove nasce realmente la cefalea e, cosa ancor più importante, come liberartene.

In che modo puoi dire addio a quel tremendo mal di testa – e assicurarti che non si ripresenti mai più nella tua vita?

Per capire come eliminare la cefalea, è bene prima scoprire da dove sia originato questo fastidio.

Come puoi immaginare, possono essere svariati i motivi per cui viene il mal di testa. Ma se guardiamo le ultime scoperte scientifiche, la maggior dei medici ha dimostrato che la principale causa di cefalee ed emicranie è la postura.

Come la Dott.ssa Gabriela Ferracini, direttrice di dipartimento di Neuroscienza presso l’Università di San Paolo, che nello studio “Musculoskeletal disorders of the upper cervical spine in women with episodic or chronic migraine” evidenzia come ad un mal di testa è quasi sempre associata un’eccessiva rigidità dei nervi del collo e della schiena.

In pratica, se nel tempo hai acquisito delle abitudini posturali errate, il tuo corpo crea delle tensioni al suo interno. Tensioni che vanno ad infiammare i nervi strettamente legati al tuo cervello, causando così quel dolore atroce che forse conosci fin troppo bene.

Magari non è che sei stressato e quindi ti viene il mal di testa, ma se il tuo collo è un cespuglio di nervi tirati come una corda di violino, quel mal di testa che ti manda in manicomio è inevitabile. Di conseguenza ti stressi più facilmente perché ogni giornata radiosa viene trasformata in una cordiale passeggiata negli inferi.

In particolar modo, se il mal di testa ti salta fuori quando mantieni una postura per molte ore… quando compi grandi sforzi fisici… o al momento della sveglia, quando ti alzi dal letto… allora ci sono buone probabilità che la causa del tuo problema sia legata alla postura del tuo corpo.

E se l’origine del mal di testa è la postura, è molto probabile che col passare del tempo nascano delle complicazioni. Delle conseguenze che non augurerei neppure al mio peggior nemico.

Se non fai nulla per risolvere il problema, rischi di vedere il tuo mal di testa aumentare di giorno in giorno, al punto da rovinare ogni istante della tua vita

Immagina di prendere un tavolo di metallo e appoggiarci sopra un oggetto molto pesante.

Se il tavolo è perfettamente integro, nessun problema. Ma che cosa accade se una delle 4 gambe è anche solo leggermente storta? Accade che la gamba si comincia a piegare… e si piegherà ancora, ancora e ancora, fino a spezzarsi di botto facendo collassare il tavolo.

Per quanto riguarda la tua postura, è più o meno la stessa cosa.

Quando soffri di un problema posturale, magari anche molto piccolo, le probabilità che questo peggiori con l’avanzare del tempo sono parecchio alte.

E il motivo è semplice: come la gamba di metallo dell’esempio di prima si piegava sotto il peso del tavolo, se la tua postura presenta delle irregolarità, queste continueranno a danneggiare la tua schiena nel corso degli anni.

Se per esempio la tua schiena è leggermente piegata all’indietro e non risolvi al più presto la cosa, continuare ad appoggiarci sopra il tuo peso la farà piegare sempre di più.

E cosa c’entra tutto questo col mal di testa?

Se un problema posturale che coinvolge i nervi del collo si aggrava, con lui peggiora anche l’infiammazione dei tuoi nervi cervicali. Ecco che la testa inizia a farti male come se qualcuno ci stesse battendo contro con un martello.

A quel punto, una semplice cefalea si può trasformare in un emicrania cronica.

Se prima soffrivi di mal di testa solo quando stavi al PC per diverse ore, o giusto al momento della sveglia, ora la provi sempre. È costantemente con te. Come un’ombra. Solo che rovina letteralmente ogni istante della tua vita.

Ma sono sicuro che se hai già subito questa tortura nella tua vita, sai bene di cosa parlo. Conosci l’incubo di non poter muovere la testa di mezzo millimetro.

A quel punto, l’unica opzione rimasta è fare buio in camera e metterti a letto, nella speranza che il dolore si faccia più tollerabile, anche solo di poco. Ma appena ti rialzi, lui è già lì che ti aspetta, come un cecchino pronto a colpirti la testa e farti risprofondare in quell’inferno di dolore.

Quel che è peggio, è che il dolore non se ne andrà mai del tutto. Non se prima non risolvi il problema che lo ha generato.

In che senso?

Il mal di testa è il sintomo, non la causa.

Un po’ come se accendi una lampadina. La luce è la conseguenza, ma il motivo, la causa per cui la lampadina si è accesa, è che hai schiacciato l’interruttore.

Per spegnere il mal di testa devi fare come con la lampadina: scovare l’interruttore che l’ha acceso e disattivarlo.

Personalmente, quando si presenta in studio da me un nuovo paziente, per prima cosa andiamo a capire assieme dov’è collocato “l’interruttore” del suo dolore.

Perché se non capisci da cosa è generato un male, allora è impossibile pensare di risolverlo in modo definitivo… dirgli addio per sempre… e liberarsene una volta per tutte.

Solo dopo, una volta trovata l’origine del dolore, posso consigliargli il miglior percorso per liberarsene.

Negli ultimi anni ho visitato innumerevoli persone che soffrivano di emicrania. Il mal di testa è davvero una brutta bestia che può facilmente rovinare la tua vita.

Ecco perché ho deciso di offrire una consulenza gratuita

Mi servirà per capire se il tuo mal di testa ha effettivamente origini posturali e individuare il motivo per cui soffri di quelle tremende emicranie.

Se vuoi spegnere una volta per tutte quel dolore che provi in testa ogni volta che ti alzi dal letto o quando mantieni la stessa posizione per svariate ore – e vuoi ritrovare la serenità che ti è stata spietatamente rubata da quelle tremende emicranie – allora clicca qui e prenota una consulenza gratuita.

Un saluto dott. Raffaele Nannini

Lascia un commento

SEGUIMI SUI SOCIAL NETWORK:

TESTIMONIANZE:

SCOPRI LE 5 STRATEGIE PER ANNIENTARE IL DOLORE ALLA SCHIENA

Scarica gratis la mia guida